KEEP CALM AND …

Keep Calm, Keep Calm, Keep Calm. Ovvero mantieni la calma. Questo è il mantra che vado ripetendo ogni volta che varco la soglia di un cantiere. Inclusa l’altra mattina.

Felice come una Pasqua perchè il cantiere di Via Trota è in fase di consegna, alzo gli occhi verso il soffitto imbiancato di fresco. Noto un puntino bianco molto lucido, troppo lucido, proprio lassù, sul plafone della futura sala da pranzo.

Con una smorfia di disappunto e un occhio semichiuso da cui traspare il mio nervosismo, faccio 2+2 e concludo che l’impianto del bagno dell’appartamento al piano di sopra ha una perdita d’acqua. A casa quasi ultimata, le tubature del bagno sopra al mio futuro soggiorno perdono acqua!

A Luglio avevo già fatto notare strane macchie sul soffitto non ancora rasato a gesso, ma piuttosto che dare ragione ad una femmina, Energumeno 1, 2, 3, 4 fra un “sì poi guardiamo meglio, no ma è tutto a posto, no è asciutto, ho sistemato per bene, ho chiuso tutto l’impianto, sembra bagnato ma è un riflesso” ed altri commenti irripetibili detti probabilmente sottovoce, la cosa è passata in secondo piano. Grazie…e adesso?!

Mea culpa, avrei dovuto ruggire di più, mi dico. (Keep Calm)

Comunque sia dall’esperienza accumulata in questi anni posso affermare che alcune disgrazie di cantiere sono difficili da prevedere. In particolar modo quando hai già conseganto le chiavi dell’appartamento.

Come si fa a prevedere che una partita di colla da parquet di un marchio noto e italiano era difettosa ed anzicchè indurire col tempo questa è diventata gommosa? Il risultato è che i proprietari hanno dovuto sollevare il pavimento e fare posare un nuovo parquet. Fortunatamente seria, l’azienda produttrice si è sobbarcata il costo dell’intervento riparatore. (Keep Calm)

Esistono per questo le assicurazioni, ma come si fa a prevedere che il milanesissimo inquilino dell’abitazione del quinto piano, due piani sopra all’appartamento appena consegnato se ne infischia delle disposizioni condominiali e tira lo sciacquone inondando con lo scarico l’appartamento sotto-sotto-stante?. (Keep Calm)

Vorrei saperlo. E questi sono solo alcuni episodi recenti che mi vengono in mente, ma se vado a cercare negli archivi, capitolo “imprevisti”, mi metto le mani nei capelli.

Quindi mi conviene solo sorridere…. and say Keep Calm, CarryOn, That’s Cantiere!

Monza, 23.11.2017

Federica Pacini

 

 

 

 

 

Precedente Dalle Stalle alle Stelle